Gruppo Cinema Costa (GCC) AIPA SEZIONE TOSCANA
Gruppo di formazione permanente
Costituzione: Pisa, settembre 2016.
Referenti: Simona Massa Ope e Arrigo Rossi

 


“Viaggi alle radici dell’affettività umana”
Presentazione del Gruppo Cinema Costa

Questo progetto viene da lontano. Aleggiava, in anni passati, nei discorsi dei colleghi analisti della costa toscana che esprimevano il desiderio di un luogo raggiungibile per fare cinema, disseminati come siamo tra Livorno, Pisa, Lucca e Versilia.
Nel 2016 nasce a Pisa il Gruppo Cinema Costa (GCC) con Simona Massa e Arrigo Rossi come referenti.
Il gruppo è aperto anche ai colleghi di altre associazioni psicoanalitiche e ad appassionati cinefili di diverse professionalità.
La psiche, come il cinema, si esprime con il linguaggio delle immagini. Ciò che ci affascina della visione cinematografica è la possibilità di condividere insieme lo stesso sogno proiettato sullo schermo. Ogni film è una provocazione onirica, e dunque un sogno in cui entrare tutti insieme.
E ogni ciclo di proiezioni è un viaggio, o meglio una vera e propria esplorazione intorno a un tema che, all’inizio tratteggiato con una matita tenue, poi si sviluppa, strada facendo, in tutta la sua pregnanza di senso, grazie al contributo narrativo e simbolico di ogni film scelto dal gruppo.
Abbiamo iniziato nel 2016 con la visione di un film d’autore: J’ai tué ma mér (2009) di Xavier Dolan, giovanissimo regista canadese già all’apice del successo. Un film sulla complessa profondità del rapporto con la madre, sulla sua ambivalenza. E su questo inizio si sono innestate le altre proiezioni scelte di volta in volta, fino a dare un corpo tangibile all’idea di esplorare le radici più profonde dell’affettività.
In riferimento ai concetti sia di A. Green che di T. H. Ogden, che parlano di “madri di vita e madri di morte”, questo viaggio alle radici dell’affettività umana è stato per il gruppo una intensa esperienza di immersione nei rapporti primari, dove si fonda il senso della nostra identità e il sentimento della speranza. Luci e ombre, intesa e conflitto, complessità relazionale, sperimentazioni affettive, queste sono le sfumature di un viaggio avvincente da cui sono scaturiti numerosi dibattiti e riflessioni.
E il viaggio del gruppo continua…
Simona Massa Ope e Arrigo Rossi

_____________________________________________________________________
Alcune recensioni dei partecipanti del GCC sui film proiettati nei cicli annuali sono state pubblicate sulla rivista E-Venti (reperibile nel sito della Sezione Toscana).
_____________________________________________________________________
CICLI ANNUALI DI PROIEZIONI:
– Le profonde radici dell’affettività (dicembre 2016 – giugno 2017) Sede: Associazione L’Alba, Pisa, via delle Belle Torri, 8.
– Le relazioni d’amicizia (novembre 2017 – giugno 2018) Sede: Associazione L’Alba, Pisa, via delle Belle Torri, 8.
– Relazioni tra l’umano e l’artificiale (novembre 2018 – giugno 2019) Sede: Cinema Arsenale, Vicolo Scaramucci, 4, Pisa.
– Il cinema e i linguaggi dell’anima (novembre 2019 – giugno 2020) Sede: Cinema Arsenale, Vicolo Scaramucci, 4, Pisa.
– I volti dell’amore (2020-2021). La riunione del gruppo avviene online causa pandemia da Covid-19.
– Libere esplorazioni nel cinema contemporaneo (2021-2022). La riunione del gruppo avviene online causa pandemia da Covid-19.
____________________________________________________________________
PRIMO CICLO DI PROIEZIONI: ottobre 2016 – maggio 2017
TEMA: Le profonde radici dell’affettività
Sede: Associazione L’Alba, Pisa, via delle Belle Torri, 8

FILM SCELTI:
1. J’ai tué ma mér, di Xavier Dolan, 2009.
2. Sister, L’enfant d’en haut, Ursula Meier, 2012.
3. Sinfonia d’autunno, Ingmar Bergman, 1978.
4. Una notte d’estate (Gloria), John Cassavetes, 1980.
5. Ghost dog. The way of the samurai, Jim Jarmusch, 1999.
6. 6. Harold and Maude, Hal Ashby, 1971.
____________________________________________________________________

SECONDO CICLO DI PROIEZIONI: ottobre 2017 – maggio 2018
TEMA: La relazione d’amicizia
Sede: Associazione L’Alba, via delle Belle Torri, 8, Pisa

FILM SCELTI:
________________________________________
PRELUDIO: Omaggio a JEANNE MOREAU, scomparsa nel luglio del 2017

Jules e Jim, François Truffaut, 1962.

________________________________________
1. Julia, Fred Zinnemann, 1977. Basato sul romanzo autobiografico Pentimento, di Lillian Hellman.
2. La strana coppia, Gene Saks, 1968.
3. Mister Chocolat, Roschdy Zem, 2016.
4. Il Riccio, Mona Achache, 2009. Basato sul romanzo di Muriel Barbery, L’eleganza del riccio (L’Élégance du hérisson), 2006.
5. Le ricette della signora Toku, Naomi Kawase, 2015.
6. Molière in bicicletta (Alceste à bicyclette), Philippe Le Guay, 2013.
________________________________________
TERZO CICLO DI PROIEZIONI: ottobre 2018 – maggio 2019
TEMA: Relazioni tra l’umano e l’artificiale
Sede: Cinema Arsenale, sala 2, via San Martino, 69, Pisa

FILM SCELTI:

1. Frankenstein, Kenneth Branagh, 1994. Basato sull’omonimo romanzo di Mary Shelley.
2. Mary Reilly, Stephen Frears, 1996.
3. Lei (Her), Spike Jonze, 2013.
4. Metropolis, Fritz Lang, 1927, 2016.
5. L’invenzione di Morel, Emidio Greco (1974, 2017).
6. Truman show, Peter Weir, 1998.
________________________________________
A conclusione del terzo ciclo di proiezioni:
Incontro con MARCO VANELLI
Anime cartonate: umano animale artificiale nei cartoon Disney
Sabato 8 giugno 2019, Cinema Arsenale, sala 2, via San Martino, 69 – Pisa

________________________________________
QUARTO CICLO DI PROIEZIONI ottobre 2019 – maggio 2020
TEMA: Il cinema e i linguaggi dell’anima
Sede: Cinema Arsenale, sala 2, via San Martino, 69, Pisa

A causa della pandemia da Covid-19 il GCC ha continuato il ciclo di proiezioni e il dibattito in modalità online.

FILM SCELTI:
1. Paterson, Jim Jarmusch, 2016.
2. Un piccione seduto su un ramo riflette sull’esistenza, Roy Andersson, 2014.
3. The disaster artist, James Franco, 2003.
4. Ligabue, miniserie televisiva, Salvatore Nocita, 1977.
5. La vita nascosta, Terence Malick, 2019.
6. Martin Eden, Pietro Marcello, 2019.
7. Billy Elliot, Stephen Daldry, 2000.
8. Io danzerò (Loïe Fuller), Stéphanie Di Giusto, 2016.
________________________________________
Il 16 dicembre 2019 il Cinema Arsenale di Pisa ha invitato il GCC a partecipare al dibattito sulla proiezione del film d’autore:
SENZA DISTANZA
Andrea Di Iorio, 2018.

Visioni e provocazioni sulla relazione di coppia.
________________________________________
QUINTO CICLO DI PROIEZIONI ottobre 2020 – maggio 2021
TEMA: I volti dell’amore
Modalità online su piattaforma Skype

FILM SCELTI:
1. Il matrimonio di Maria Brawn, Reiner, Werner, Fassbinder, 1979.
2. Revolutionary road, Sam Mendes, 2009.
3. I segreti di Brokeback Mountain, Ang Lee, 2005.
4. Crimini e misfatti, Woody Allen, 1989.
5. Match point, Woody Allen, 2005.
6. I Origins, Mike Cahill, 2014.
7. Lezioni di piano, Jane Campion, 1994.
8. Se mi lasci ti cancello, Michel Gondry,2004.
________________________________________
SESTO CICLO DI PROIEZIONI ottobre 2021 – maggio 2022
TEMA: Libere esplorazioni nel cinema contemporaneo
Modalità online su piattaforma Skype.

FILM SCELTI (fino a febbraio 2022):
1. Tre piani, Nanni Moretti, 2021.
2. Un sapore di ruggine e ossa, Jacques Audiard, 2012.
3. Father. Nulla è come sembra, Florian Zeller, 2021.
4. Come pietra paziente, Atiq Rahimi, 2012.
5. La donna alla finestra, Joe Wright, 2021.

Torna su